Rss Feed

domenica 14 luglio 2013

Tiramisù leggero, cacao e fragole

Pubblicato da Claudia Pane a 11:16

Io odio il mascarpone.
L'anno scorso trovai la ricetta di un tiramisù al limone che prevedeva la preparazione di una crema al limone, da incorporare poi al mascarpone.. la crema venne buonissima, ma quando la incorporai al mascarpone si rovinò completamente e tutto venne ad assumere un sapore formaggioso (e lo dice una che vive di formaggi). So che vado controcorrente, ma mascarpone e uova crude non mi vanno giù.

Con questo tiramisù sono riuscita a unire l'utile al dilettevole, ovvero a fare un dolce che non prevedesse nè mascarpone, nè uova crude, ma che rimanesse abbastanza sodo da non aver bisogno della colla di pesce (altra mia fissa: mai usata! Toccare la gelatina mi fa un pò senso) e che fosse anche più light del tiramisù classico, il che non guasta ;)
Grazie all'utilizzo del cacao, la panna si monta più soda rispetto alla panna tradizionale, diventa quasi una crema. E' un metodo che ho scoperto recentemente, una farcia perfetta per torte e altro. L'ho provata anche in versione caffè, ed è buonissima!


Per 4 persone:

250 ml di panna fresca
50 gr di zucchero zefiro, che si scioglie meglio
2 cucchiai e mezzo di cacao setacciato
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
savoiardi q.b (a seconda della pirofila)
500 gr circa di fragole (a seconda della pirofila)

Mettete la bowl in cui monterete la panna in cella per almeno 10 minuti (i tempi aumentano in estate) assieme alle fruste elettriche, e gli ultimi 5 minuti mettete in cella anche la panna, perchè la panna fresca è molto delicata, al contrario di quella a lunga conservazione.
Tirate fuori la bowl dalla cella e metteteci zucchero e cacao, versate la panna e cominciate a montare.

Bagnate i savoiardi nel latte e cominciare a comporre il tiramisù con panna pezzettini di fragole. Continuate fino a esaurimento della crema al cacao. Completate con fragole e panna.

Va fatto qualche ora prima perchè deve compattarsi. Io l'ho fatto un paio d'ore prima, forse anche meno, quindi è stato difficile tagliare le fette. L'ho mangiato il giorno dopo ed era perfetto, quindi probabilmente si può fare anche la sera prima senza che la panna si rovini. ;)

Buonissimo e da rifare anche con altra frutta.

0 commenti on "Tiramisù leggero, cacao e fragole"

Posta un commento