Rss Feed

giovedì 19 settembre 2013

Torta soffice alle pesche e mandorle. Fiera io!

Pubblicato da Claudia Pane a 17:48

Ieri abbiamo comprato delle pesche gialle che non avevano sapore, per cui ho pensato di "toglierle da mezzo" facendone un dolce e, poichè la mia voglia di fare dolci è perenne e in più sono in un periodo di bisogno di zuccheri senza precedenti (presto mi si vedrà in versione film americano: vaschetta di gelato consumata in maniera famelica davanti alla tv, con espressione apatica), ho preso due piccioni con una fava.
Ne è venuta fuori una torta sofficissima e buonissima, nonostante le pesche da crude non sapessero di molto. E' anche relativamente light, per quanto "light" possa essere una torta. Ma hey, chi se ne importa?! Non mi piace seguire il filone di chi fa i dolci con la farina integrale o con latte dai nomi strani o sostituisce l'olio con l'acqua.. preferisco mangiarne poco, ma fatto per bene, che mangiare una fetta di un dolce che so essere fatto per essere povero di grassi.. non me lo godo e mi intristisco!!
Comunque, questa torta è venuta talmente bene che la rifarò nel weekend.. Dico solo che l'ho fatta ieri sera e che oggi a pranzo è sparita! :)




Per 20-22 cm
200 gr farina per dolci, o farina 00
120 gr zucchero zefiro vanigliato / zucchero zefiro o semolato normale / zucchero di canna
1 vasetto di yogurt a pesca (io ho usato i Vitasnella)
60 ml latte (io parzialmente scremato)
60 ml olio di mais
2 uova
1 fialetta aroma di mandorle
1 cucchiaio latte di mandorle
1 bustina di lievito per dolci

mandorle a lamelle
zucchero di canna q.b
3 pesche gialle

Separare i tuorli dagli albumi. In un'ampia ciotola, mischiare i rossi con lo zucchero. Aggiungere l'olio a filo e cominciare a montare con le fruste elettriche. Aggiungere lo yogurt, il latte, la fialetta di aroma e il cucchiaio di latte di mandorle e continuare a montare.

Pulire la frutta e tagliarla a fettine sottili, mettere in una ciotola e lasciar insaporire con abbondante zucchero di canna e, volendo, un pò di liquore a scelta.

Aggiungere farina e lievito setacciati, tutti in una volta, e mischiare velocemente con un cucchiaio o una frusta a mano. Non mischiare troppo, perchè più mischiate e più l'impasto si secca (come per i muffin). Montate gli albumi a neve, e incorporateli al resto dell'impasto usando un cucchiaio, con movimenti delicati dal basso verso l'altro.

Versare l'impasto in una teglia (io l'ho usata da 22) con carta forno, o imburrata e infarinata, e disporre le fettine di pesca a raggio, o come si preferische. Aggiungere le mandorle a lamelle.

Infornare in forno già caldo a 180° per 40 minuti.

0 commenti on "Torta soffice alle pesche e mandorle. Fiera io!"

Posta un commento