Rss Feed

domenica 20 ottobre 2013

Crostata di mirtilli e crema

Pubblicato da Claudia Pane a 18:39



Oh.Mamma.

Sì, beh, io e i mirtilli ormai siamo storia vecchia. Dico in continuazione che mi piacciono da morire.. crostate, muffin, biscotti, decorazione di torte. Qualunque uso se ne faccia, sono sempre buonissimi!

Qualche giorno fa li ho nuovamente trovati freschi, e rigorosamente italiani, così ho pensato di fare una crostata. Non volevo cuocerli assieme alla frolla, perchè sono talmente belli e coreografici che penso sia un delitto ridurli in poltiglia.. tanto vale metterci la marmellata, no?

La farcia è una crema di latte alla vaniglia, aroma che si sposa perfettamente con i mirtilli.
I mirtilli li ho passati nel miele ai fiori d'arancio, perchè l'asprigno degli agrumi sta molto bene con i frutti di bosco.
Infine la base, una frolla non esattamente adatta alle crostate, in quanto mooolto morbida. E' più da biscotti, e infatti per darle la forma nello stampo a cuore c'è voluta la mano di Dio. Però avevo già utilizzato questa frolla, quindi la mia è stata una scelta consapevole! Infatti ho ottenuto una frolla morbida, quasi una torta. Il lievito l'ha fatta crescere leggermente, e per questo l'ho dovuta scavare un pò. Ma ne è valsa la pena: proprio perchè così morbida, si è unita perfettamente al sapore della crema e dei mirtilli, creando - appunto - quasi un effetto torta e non biscottoso.

Morale della favola, bis collettivo, e dopo pranzo la crostata era già sparita.
 


per uno stampo a cuore, o uno da 23 cm circa

Frolla:
100 gr burro
100 gr zucchero semolato
220 gr farina per tutti gli usi
1 uovo
1 cucchiaino di lievito
1 fialetta aroma di arancia

Amalgamare burro e zucchero utilizzando una forchetta. Aggiungere l'uovo. Aggiungere farina, lievito ed aroma, amalgamando velocemente con la punta delle dite. Riporre in frigo per almeno mezz'ora.

Farcia:
Preparare la crema di latte alla vaniglia, seguendo queste dosi e questo procedimento:
Crema alla vaniglia

Assemblare:
Prendere la frolla, stenderla tra due fogli di carta forno, aiutandosi anche con la farina. Foderare lo stampo di carta forno, e versarci quindi la pasta frolla, sollevandola assieme al foglio di carta forno che ha al di sotto. Inutile provare a sollevarla con le mani, è impossibile. :P
A questo punto dovete rifinirla e darle la forma dello stampo: aiutatevi con le mani e con un pò di farina. E con un pò di pazienza.

Cuocere il guscio di frolla in forno già caldo a 180° per 20 minuti circa, seguendo il classico procedimento dei fagioli o ceci secchi.

Una volta cotto, scavare delicatamente la parte del guscio che è in più (la base si sarà gonfiata per la presenza del lievito, e nonostante i fagioli..)

Lavare i mirtilli, passarli nel miele riscaldato.

Stendere un abbondante strato di crema. Sistemarci sopra i mirtilli col miele. Infine, decorare come si preferisce.. con ciuffetti di panna o altri frutti di bosco.

Riporre in frigo e servire fredda. E' meglio farla il giorno prima, perchè così i sapori si legano meglio, un pò come per il tiramisù.






0 commenti on "Crostata di mirtilli e crema"

Posta un commento