Rss Feed

sabato 19 ottobre 2013

Focaccia all'uva

Pubblicato da Claudia Pane a 13:23
 

Un pò di tempo fa mi sono imbattuta nella ricetta di questa focaccia all'uva, ma non mi sono soffermata più di tanto, perchè tra me e i lievitati non corre buon sangue! Ma in questi giorni sto trovando un'uva bianca particolarmente dolce, è buonissima anche per me che non amo l'uva, così ho pensato di dare a questa focaccia una possibilità.

Ho scoperto che è una focaccia toscana, che viene fatta con l'uva scura da vino, con l'olio invece che col burro, e che dev'essere sottile. Bene, tutte cose che la mia focaccia non è. Ho persino aggiunto il miele nello strato intermedio e lo zucchero di canna sulla superficie, invece dello zucchero semolato che era previsto per entrambi gli strati. E infatti voglio precisare che la mia non è la focaccia TOSCANA. La definirei, piuttosto, una focaccia dolce all'uva.

Questa pasta brioche è buonissima e non particolarmente dolce. Inoltre è leggera, perchè fatta senza uova e senza burro, ma con solo poco olio. Eppure il giorno dopo è morbidissima come appena sfornata!

Si puà prestare a diverse varianti, e ho già deciso che voglio provarla con le clementine, che hanno un tipo di consistenza "polposa" simile all'uva.

350 gr di farina 0
7 cucchiai di zucchero semolato (si può aumentare a 8)
1 bustina di lievito di birra
175 ml di acqua
1 cucchiaio e mezzo di olio evo
500 gr di uva

miele q.b
zucchero di canna q.b

Partire dalla farina e dallo zucchero. Sciogliere il lievito in un pò di acqua tiepida e aggiungerlo all'impasto, continuando a impastare, e aggiungendo man mano il resto dell'acqua. In ultimo, aggiungere l'olio. Lavorare a lungo, circa 10 minuti.
Formare una palla e coprire con un canovaccio. Far lievitare in un luogo asciutto finchè non raddoppia. Io l'ho lasciato più di un'ora ed è cresciuto tantissimo!

Nel frattempo, lavare l'uva e pulirla dagli acini.

Preparare la teglia ungendola con un filo di olio. Prendere l'impasto e dividerlo in due parti. Stenderle entrambe col mattarello, devono essere molto sottili.
Disporre gli l'uva sull'impasto, lasciando un pò di spazio tra un chicco e l'altro.
Versarci sopra un pò di miele. Io ho usato 2 cucchiaini in tutto.
Stenderci sopra l'altro disco di pasta, e disporre gli altri chicchi di uva, alternandoli con quelli di sotto. Io li ho disposti in modo che formassero una sorta di scacchiera.
Spargere abbondante zucchero di canna e un'emulsione fatta di un cucchiaio di olio evo e uno di acqua.
[Ecco.. non so come si faccia a farla sottile, perchè mentre disponevo l'uva e preparavo zucchero ed emulsione, stava già lievitando!!]

Infornare in forno già caldo a 180° per 20 minuti circa, o finchè non si dora.

E' meglio servirla raffreddata. Ma, detto tra noi, non ho saputo resistere e l'ho tagliata ancora calda! Conseguente ustione per il chicco di uva bollente.




2 commenti on "Focaccia all'uva"

Mila on 20 ottobre 2013 16:03 ha detto...

Moooorbida!!!!! Buona domenica

Claudia Pane on 20 ottobre 2013 16:10 ha detto...

Sìì era morbida anche stamattina, dopo 2 giorni! Grazie per essere passata, buona domenica anche a te :D

Posta un commento