Rss Feed

martedì 26 novembre 2013

Caprese bianca al limone, pseudo-light

Pubblicato da Claudia Pane a 17:54


La caprese bianca al limone che vi propongo è ispirata all'originale variante di Salvatore de Riso, che invece del cioccolato fondente ha come protagonista il cioccolato bianco.
Questa ricetta mi aveva sempre incuriosito, ma non mi ero mai cimentata, perchè avevo letto gli ingredienti e temevo di ottenere una bomba calorica troppo pesante. Quindi, quando sabato scorso mi sono risolta a farla (la tentazione era troppo forte! Quelle due tavolette di cioccolato mi chiamavano dal cassetto della cucina), ho pensato di alleggerirla un pò, visto il risultato positivo ottenuto con la caprese al cioccolato fondente. Ho sostituito metà del burro con lo yogurt greco, ho diminuito lo zucchero, dato che il cioccolato bianco è già molto dolce di suo, e ho tolto un uovo.



Beh, era buonissima, ne ho mangiate due fette a colazione e due a pranzo (come al solito il mio autocontrollo è venuto meno! Grazie di esistere, metabolismo veloce). Profumava di dolci natalizi, e al gusto ricordava una crostata ripiena di crema al limone, perchè dentro era davvero molto morbida. Una delle torte più buone che abbia mai assaggiato!


Per decorarla ho utilizzato lo zucchero a velo e le scorzette di limone candite. In effetti, le scorzette avrei dovute farle a pezzettini e metterle nell'impasto, ma in corso d'opera mi sono resa conto che le bucce erano state tagliate troppo sottili, e quindi una volta caramellate si erano indurite, e sarebbero andate a rovinare l'impasto. Così le ho sostituite con una fialetta di aroma al limone.
Poichè il limone candito non si trova in commercio, se lo si vuole riprodurre a casa si devono tagliare le striscioline di buccia abbastanza doppie, e lasciarle cuocere per 10 minuti con acqua e zucchero.



Per 24 cm
200 gr mandorle pelate
75 gr di burro (anche 60 gr andrebbero bene)
100 gr di zucchero semolato
4 uova a temp ambiente (separate tuorli e albumi)
zest di due limoni non trattati
1 fialetta di aroma al limone / 30 gr scorzette di limone candite
170 gr yogurt greco alla vaniglia
200 gr cioccolato bianco fuso
50 gr fecola di patate
10 gr lievito per dolci

Tritare finemente le mandorle, fermandosi ogni tanto per non far uscire l'olio col calore del motorino del tritatutto.
Lavorare burro ammorbidito e zucchero. Aggiungere un tuorlo alla volta, amalgamando con la frusta ogni volta. Possibilmente, utilizzare le fruste elettriche perchè più il composto liquido sarà montato, più la torta sarà morbida.
Aggiungere lo zest, la fialetta, lo yogurt e montare. Infine, il cioccolato bianco fuso.

Montare gli albumi, e metterli da parte.

Aggiungere all'impasto la fecola e il lievito setacciati e amalgamare con un leccaciotole o un cucchiaio, mischiando solo finchè la farina non sarà assorbita. Aggiungerle le mandorle tritate e amalgamare.

Infine, incorporare i bianchi montati a neve, con movimenti dal basso verso l'alto, in modo da non smontarli.

Versare in uno stampo foderato di carta forno e infornare a 170° per 45 minuti. Tende ad avvampare per via del cioccolato bianco, infatti dopo 25 minuti l'ho coperta con la stagnola!


2 commenti on "Caprese bianca al limone, pseudo-light"

Emanuela - Pane, burro e alici on 27 novembre 2013 11:41 ha detto...

Mai fatta! Ma l'aspetto della tua torta induce in tentazione, decisamente! :)
Ti auguro una buona giornata!

Claudia Pane on 27 novembre 2013 12:29 ha detto...

Beh, io fino a un pò di tempo fa neanche la conoscevo, ho scoperto solo recentemente che si tratta della variante di uno dei più famosi pasticcieri campani! :D
Grazie per esser passata, buona giornata anche a te :D

Posta un commento