Rss Feed

venerdì 13 dicembre 2013

Meringhe

Pubblicato da Claudia Pane a 10:49



Avevo già provato una volta, e senza successo, a fare le meringhe. Andavo un pò di fretta, quindi ho aggiunto lo zucchero troppo presto, perciò il composto non mi si è montato abbastanza e le meringhe sono venute piatte. Un disastro! Beh, almeno di sapore erano buone ahah
Poi ho fatto qualche ricerca e ho capito di più del metodo di cottura e altro. C'ho riprovato, e stavolta mi sono venute come volevo!! Da qui a dire che è il mio dolce preferito, ce ne passa.. preferisco di gran lunga una bella fetta di torta, perchè in fondo le meringhe sono fatte di zucchero, e proprio come lo zucchero filato, una volta che le hai morse non ti rimane in bocca nessuna "sostanza", si sciolgono! Ma sono molto carine da vedere, e per me è stata una soddisfazione il fatto che mi sono riuscite senza seguire nessuna ricetta, ma traendo le mie conclusioni da informazioni lette in giro!
PS: il giorno dopo sono molto più buone che mangiate subito!


  • la bowl deve essere di acciaio
  • le fruste devono essere asciutte
  • gli albumi devono essere a temperatura ambiente. Non è sbagliato porre la bowl sopra un pentolino con l'acqua calda e cominciare a sbattere con la frusta a mano. Però attenzione, perchè gli albumi non devono cuocere! Basta riscaldarli leggermente, perchè montino meglio. 
  • il succo di limone serve a sbiancare le meringhe e togliere l'odore dell'uovo
  • la cottura è preferibile in forno ventilato, perchè diffonde meglio il calore. A cottura terminata, le meringhe non vanno cacciate dal forno, ma lasciate dentro ad assestarsi.
  • I tempi di cottura dipendono dai gusti personali: più tempo si lasceranno, più si seccheranno. Se piacciono effetto "biscottoso", si lasceranno più tempo, mentre se piacciono con l'interno morbido, si lasceranno un pò meno. Le mie sono molto croccanti fuori, e dentro un pochino morbide.

80 gr albumi (circa 2)
160 gr zucchero zefiro, o zucchero a velo
succo di circa mezzo limone
1 cucchiaino e mezzo di estratto di vaniglia
mezzo cucchiaino di cremor tartaro
cacao

Cominciare separando i tuorli dagli albumi, facendo attenzione a non far finire il rosso nella bowl. Montare con le fruste elettriche, e quando i bianchi saranno quasi del tutto montati, aggiungere il succo di mezzo limone, l'estratto di vaniglia, e il cremor tartaro.

Quando la meringa sarà del tutto montata, cominciare ad aggiungere lo zucchero un cucchiaio per volta. La meringa diventerà sempre più lucida.


Mettere il composto in una sac a poche, o in una siringa per decorazioni (che è quello che ho usato io, non avendo la sac a poche.. e l'effetto è lo stesso :P) e formare le meringhe su una teglia ricoperta da carta forno. Spolverare con un pò di cacao amaro.

Porre in forno ventilato a 100° per 30 minuti. Poi lasciare un pò aperto il forno, perchè si assestino senza crollare. Infatti, se le si stacca subito dalla carta forno, si romperanno!




0 commenti on "Meringhe"

Posta un commento