Rss Feed

venerdì 31 gennaio 2014

Torta Raffaello

Pubblicato da Claudia Pane a 13:26
 


Che tempaccio, viene tristezza solo a guardare il cielo! Perciò stamattina mi sono coccolata con un pò di cioccolato, e latte caldo e miele. Il tutto sotto il piumone. Cosa c'è di meglio dei dolci quando fuori è brutto tempo? Quindi, per restare in tema, posto la ricetta della torta Raffaello che ho fatto per il compleanno di mio fratello: erano mesi che volevo cimentarmi in questa torta, ma le ricette che trovavo mi sembravano sempre troppo pesanti, soprattutto per quanto riguarda la farcia, in cui tutte le ricette mettono mascarpone e latte condensato. Ho voluto fare di testa mia, così l'ho alleggerita nella farcia, facendo una crema di latte al cioccolato bianco, l'ho bagnata col latte di cocco fatto in casa (esperimento riuscitissimo, da ripetere nel periodo estivo.. freddo è veramente buono!), e ho fatto una serie di altre modifiche.


Ho ottenuto una torta che, se sulla carta era una bomba calorica, è risultata tutto tranne che pesante! E' stata un successone, cose che mi ha fatto molto piacere.


Questa torta è per chi, come me, ama il cocco e le mandorle.

Per la base:
pan di spagna da 24 cm
4 uova, a temperatura ambiente
140 gr zucchero (possibilmente zefiro)
2 cucchiai di acqua frizzante
1 pizzico di sale
1 fialetta di aroma di mandorle
100 gr farina per dolci
60 gr fecola di patate
1 bustina di lievito

Per la bagna:
200 ml di latte
3 cucchiai di farina di cocco
5 cucchiaini di zucchero

Per la crema:
400 ml di latte
1 cucchiaino di miele
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
100 gr di cioccolato bianco
65 gr di zucchero semolato o zefiro
40 gr di amido di mais
200 ml di panna da montare già zuccherata

Per assemblare:
50 gr di wafer alla vaniglia, a pezzettini
60 gr di mandorle pelate, tagliate a metà
farina di cocco q.b
20 gr di lamelle di mandorle
8 raffaello
ricciolini di cioccolato bianco

Pan di spagna:
Dividere i bianchi dai rossi. Montare i bianchi a neve fermissima assieme a un cucchiaio di acqua frizzante e riporre in frigorifero.
In un'ampia bowl, montare i rossi con lo zucchero, l'estratto di vaniglia, il pizzico di sale e l'altro cucchiaio d'acqua. Montare per almeno 10 minuti, finchè non vedete formarsi delle bolle belle grandi. Quindi setacciare il lievito, la farina e la fecola e aggiungerli. Mischiare con una frusta a mano.
Incorporare i bianchi in 3-4 volte, con un cucchiaio o un leccaciotole, e facendo movimenti dal basso verso l'alto per non smontarli.
Versare in uno stampo a cerniera (imburrato e infarinato), partendo dall'esterno verso il centro. Infornare in forno già caldo a 180° per 30-35 minuti.



Bagna:
Mettere farina di cocco, latte e zucchero in un bricco a fuoco basso e amalgamare. Poi versare in una tazzina e mettere in frigo a riposare per una notte. La mattina dopo si filtra per eliminare la farina di cocco, ed è pronto!

Crema:
Sciogliete in un pentolino, e a fuoco basso, il cioccolato insieme al latte, il miele, lo zucchero e l'estratto di vaniglia. Quando sarà tutto ben omogeneo, versatene (fuori dal fuoco!) una piccola quantità in un pentolino in cui avete messo l'amido setacciato, e rendete tutto omogeneo con una frusta a mano. Quando la parte solidà sarà stata assorbita dalla parte liquida e non ci saranno grumi, potrete versare il resto del latte nel pentolino con l'amido, e rimettere sul fuoco. Cuocete a fuoco medio-alto, mischiando continuamente con una frusta a mano. La crema sarà cotta quando si sarà raddensata e avrà cominciato a fare delle bolle. Togliete dal fuoco e fate raffreddare, mischiando ogni tanto con la frusta perchè non si raddensi troppo.
Nel frattempo che la crema si raffredda, montate la panna e neve ferma.
Incorporate la panna alla crema ormai fredda, con movimenti dall'alto verso il basso.

Assemblare:
Tagliare in due il pan di spagna, e bagnare entrambi i dischi con un pò di latte di cocco.. senza spugnarlo, perchè il pan di spagna è morbido già di suo.


Dividere la crema in due parti, e stendere un primo strato su un disco. Mettere sulla crema i pezzettini di wafer. Stendere un altro strato di crema sopra i wafer, e versarci le mandorle tagliate a metà.



Richiudere la torta, e ricoprirla con la restante metà di crema.
 

Fare una corona di lamelle di mandorle sul bordo della torta, e ricoprire il resto con la farina di cocco. 
Dovrebbe essere avanzata un pò di crema: fare dei ciuffetti grandi all'interno della corona di lamelle di mandorle, e su ognuno mettere un raffaello. Concludere con un pò di cioccolato bianco grattuggiato

 

5 commenti on "Torta Raffaello"

Tiziana Nicoletti on 31 gennaio 2014 13:52 ha detto...

Di sicuro l'aspetto è moooolto invitante, bravissima ^_^
Ciao e alla prossima,
Tiziana

Federica Simoni on 31 gennaio 2014 14:39 ha detto...

O_O che meraviglia, complimenti!!!!! buon we

Claudia Pane on 31 gennaio 2014 15:04 ha detto...

Grazie mille a entrambe!! :D

Rocco Giallatesta ha detto...

Wooow, incredibile!!! Non posso respire piu!!!

Claudia Pane on 10 agosto 2014 11:45 ha detto...

Ahaha grazie :D

Posta un commento