Rss Feed

mercoledì 18 giugno 2014

Cosa fare coi ritagli di pasta sfoglia?

Pubblicato da Claudia Pane a 08:03




Stamattina questo temporale mi ha svegliata alle 6. Mi sono costretta a stare a letto per un'altra oretta, visto il coma mentale in cui ero (per via dei mondiali non vado a letto prima dell'1 e mezza), ma poi mi sono alzata perchè ho pensato di mettermi a studiare un pò. Quindi eccomi qui a postare, più mattiniera del solito.

Più che una vera e propria ricetta, il post di oggi dà dei consigli su come utilizzare i ritagli di sfoglia: essendo inesperta per quanto riguarda la pasta sfoglia, la prima volta che l'ho utilizzata ho reimpastato i ritargli di pasta, li ho stesi e ho ricavato delle forme. Risultato? Sfogliatura persa.
Poichè però so che nel lavorare la sfoglia si mette il burro tra uno strato e l'altro, l'altra volta ho fatto in questo modo: ho sovrapposto i ritargli l'uno sull'altro, e tra uno strato e l'altro ho steso un velo velo di burro (ho sporcato un tovagliolo col burro e l'ho passato sulla pasta). Poi ho steso col mattarello per uniformare il tutto, e ho ricavato le forme che volevo. Risultato? Sfoglia gonfia, e sfogliatura sana. :D

Non so se ho fatto la scoperta dell'acqua calda o se questo post può essere utile a qualcuna inesperta con la sfoglia come me, ma eccolo qui in ogni caso!

Io ho ricavato delle striscioline con la rotellina per tagliare la pasta frolla, ho spennellato col rosso d'uovo e un goccino di latte, ho ricoperto di zucchero di canna. Poi su alcuni ho steso un pò di Nutella, e su altri ho spolverato di cannella. Ho attorcigliato per formare dei torciglioni e ho disposto sulla teglia ricoperta da carta forno.
In forno a 180° statico per 15-20 minuti, o fino a doratura. Vengono fuori dei biscottini buonissimi, da mangiare da soli o accompagnati a una crema.

0 commenti on "Cosa fare coi ritagli di pasta sfoglia?"

Posta un commento