Rss Feed

venerdì 29 agosto 2014

Pesto alla Trapanese

Pubblicato da Claudia Pane a 07:28

Sono una fan sfegatata del pesto, credo che ormai si sia capito. Qualunque pesto si scelga di fare, verrà sempre saporitissimo... e poi è un sugo talmente semplice da preparare e talmente versatile, che la tentazione è troppo forte... sto sempre a provarne di nuovi! Il prossimo è il pesto di pomodorini secchi, un tortmentone degli ultimi tempi (sembra che dovunque mi giri, qualcuno fa il pesto di pomodorini secchi) che non ho ancora provato.

Il pesto alla trapanese è una ricetta che ha origine ovviamente in Sicilia, e che nasce dal pesto genovese che venne portato nell'isola dai marinai genovesi, e dall'aggiunta di due ingredienti da parte degli abitanti di Trapani. Fatemelo dire... che aggiunte!! Il pomodoro fresco rinfresca la ricetta e la rende più estiva, e le mandorle danno un tocco di dolcezza. Buono, buono, buono.

400 gr casarecce
300 gr ca. pomodori san marzano / pomodori da insalata maturi e molto saporiti
2 mazzetti di basilico, possibilmente a foglie piccole
5 cucchiaini di pecorino romano
1 manciata di mandorle pelate
sale grosso q.b
olio evo q.b
1/2 spicchietto d'aglio
pepe

Selezionate le foglie di basilico, buttando via quelle che non profumano e mettendo a lavare quelle profumate. Scegliete le foglie piccole, che di solito sono le migliori. Lavate il basilico ed aggiungete poi qualche cubetto di ghiaccio per farlo rinvenire.
Mettete aglio, mandorle, pecorino, e un pò di olio in un frullatore a immersione e date una prima frullata. Aggiungete il basilico e amalgamate tutto. Frullate senza esagerare, perchè altrimenti il basilico si ossida. Aggiustate di sale e olio a seconda dei gusti. Aggiungete una grattata di pepe.

Togliete la pelle ai pomodori san marzano (a mano o sbollentandoli per qualche secondo)e ottenete una dadolata.

Cuocete la pasta, lasciate da parte 1 bicchiere di acqua di cottura e, condendo la pasta, aggiungetene tanto quanto ne serve per ottenere un sugo nè troppo liquido, nè troppo denso. Al pesto, aggiungete la dadolata di pomodori, lasciandone un pochina da parte.
Servite terminando con un pò di pomodoro, un paio di foglioline di basilico e delle mandorle tritate grossolanamente.

2 commenti on "Pesto alla Trapanese"

Sabrina Rabbia on 29 agosto 2014 14:04 ha detto...

SICURAMENTE HA UN SAPORE DIVINO, OTTIMA ALTERNATIVA!!!BACI SABRY

Claudia Pane on 30 agosto 2014 16:24 ha detto...

grazie!! Sì, è una delle mie varianti preferite :P

Posta un commento