Rss Feed

martedì 24 marzo 2015

Sbriciolata crema e amarene, con mandorle

Pubblicato da Claudia Pane a 09:22





Tutti conoscono la sbriciolata! Si tratta di un classico della tradizione italiana, una variante della crostata, ma più leggera e più veloce da realizzare: contiene meno burro perchè la frolla va scriciolata con le dita, e quindi deve essere leggermente più "secca" di consistenza, e si prepara in un attimo, con un solo recipiente, senza bisogno di stendere le strisce, sistemarle, ecc. In inglese si dice "win win" :)

Non avevo mai preparato questa torta, perchè vado sempre sul complicato e sul genere "dolci dal mondo". La settimana scorsa ho comprato le amarene perchè volevo fare le zeppole di San Giuseppe, che poi non ho più fatto, così ho pensato fosse la volta buona di darmi alla sbriciolata. Ho scelto il mio abbinamento dolciario preferito, crema e amarene. Ho aggiunto le mandorle tritate, che nel forno si sono tostate e quindi insaporite.
Il risultato? Mi è piaciuta tantissimo, è simile a una crostata, ma più croccante. Mi ricorda il Croccante, il gelato dell'Algida, perchè è con le amarene, ma lo zucchero a velo ricorda quelle palline di zucchero che sono sul gelato, e la croccantezza ricorda appunto l'elemento per cui è famoso. Da rifare, magari con la marmellata.

Per 22 cm
320 gr farina 00
mezza bustina lievito
1 pizzico sale
100 gr zucchero semolato
100 gr burro
1 uovo + albume q.b
1 cucchiaino vaniglia

400 ml latte
2 tuorli
80-90 gr zucchero
2 cucchiai farina per dolci o fecola
2 cucchiaini estratto di vaniglia
1 baccello di vaniglia

1 barattolo di amarene
mandorle tritate


Preparate la crema, lasciando in infusione il latte e la vaniglia finchè non si scaldano. In un pentolino, mischiate i tuorli con lo zucchero, aggiungete la farina setacciata e mischiate. Versate il latte a filo, senza togliere il baccello di vaniglia, e mischiare per far assorbire bene tutti gli ingredienti. Passare quindi il pentolino sul fuoco, e far cuocere la crema a fuoco medio finchè non arriva al bollore. Far raffreddare. Togliere il baccello di vaniglia dalla crema.

Per la torta, mischiate gli ingredienti secchi, e aggiungete il burro freddo a pezzi. Impastare con la punta delle dita, per ottenere un composto granuloso. Aggiungete l'uovo e la vaniglia e impastate. Dovesse risultare poco legato, aggiungete un pizzico di albume. Dovete ottenere un impasto granulooo.
Dividetelo in due parti.

In uno stampo rivestito da carta forno, stendete la prima metà, premendo bene per evitare buchi, e alzando leggermente i bordi. Ricoprire con la crema, fermandosi a 1cm dai bordi. Aggiungere le amarene. Richiudere la torta. Aggiungere infine le mandorle tritate.

180° per 35 minuti in forno statico. Spolverare con zucchero a velo e servire con le amarene rimaste. Fate riposare almeno una notte prima di servirla, perchè si insaporisce man mano che passano le ore, come tutte le crostate di frutta.

5 commenti on "Sbriciolata crema e amarene, con mandorle"

SimoCuriosa on 24 marzo 2015 10:02 ha detto...

adoro le sbriciolone (come le chiamo io) e questa con crema ed amarene deve essere deliziosa!
da provare sicuremente!

SABRINA RABBIA on 24 marzo 2015 15:20 ha detto...

non l'ho mai provata, ma m'ispira molto, bravissima, cara!!!!!Baci Sabry

Federica Simoni on 24 marzo 2015 18:31 ha detto...

gnam gnam buona la faccio anch'io sparisce sempre in fretta!! ciaoooooooooo

Claudia Pane on 25 marzo 2015 15:43 ha detto...

Grazie ragazze!!!

Unknown on 9 maggio 2016 12:56 ha detto...

SI CONSERVA IN FRIGO PRIMA DI SERVIRLA?? :)

Posta un commento