Rss Feed

domenica 8 marzo 2015

Torta Mimosa all'ananas (3 strati)

Pubblicato da Claudia Pane a 11:48




L'immancabile torta mimosa, ma quest'anno la proposta è diversa da quella dell'anno scorso: 3 strati di pan di spagna farciti con una crema diplomatica all'ananas, e bagna alcolica all'ananas.

Questa torta ha fatto urlare urrà alle mie papille gustative. Morbida come una nuvola, delicatissima, e fresca.

Ho sempre pensato alla torta mimosa come farcita immancabilmente dalle fragole, cosa a cui quest'anno ho rinunciato, perchè con questo tempaccio le fragole gridavano "serra serra serra" oppure "sono sciupata, non mi comprare". Insomma, le fragole avevano un pessimo aspetto, quindi ho "ripiegato" sull'ananas e... che bella scoperta! Chi, come me, ama questo frutto, apprezzerà questa versione della mimosa, perchè è più fresca di quella tradizionale.

Che dire? Auguri a tutte le donne, e un augurio particolare alla mia mamma, il mio immancabile punto di riferimento e la donna che ammiro più al mondo.

Per la base (pan di spagna da 28 cm in due teglie da 22 cm)
6 uova a temperatura ambiente
2 cucchiai di acqua frizzante
220 gr zucchero zefiro
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
150 gr farina per dolci
100 gr fecola
1 bustina di lievito


Per la crema
2 cucchiai di farina per dolci
100 gr zucchero
1 tuorlo
500 ml latte parzialmente scremato
2 cucchiaini di estratto di vaniglia
1 baccello di vaniglia
200 ml panna già zuccherata

Per la bagna
succo di ananas (dalle lattine dell'ananas)
liquore strega q.b a seconda dei gusti

Per completare
300 gr ananas non sciroppato
fiorellini di zucchero

BASE:
Dividere i bianchi dai rossi. Montare i bianchi a neve fermissima assieme a un cucchiaio di acqua frizzante e riporre in frigorifero.
In un'ampia bowl, montare i rossi con lo zucchero, l'estratto di vaniglia, il pizzico di sale e l'altro cucchiaio d'acqua. Montare per almeno 10 minuti, finchè non vedete formarsi delle bolle belle grandi. Quindi setacciare il lievito, la farina e la fecola e aggiungerli. Mischiare con una frusta a mano.
Incorporare i bianchi in 3-4 volte, con un cucchiaio o un leccaciotole, e facendo movimenti dal basso verso l'alto per non smontarli.

Versare in 2 stampi da 22 cm (io ho usato quelli usa e getta in alluminio), partendo dall'esterno verso il centro. Infornare in forno già caldo a 180° per 30-35 minuti. Far raffreddare e preparare la crema.

CREMA
Preparate la crema, lasciando in infusione il latte e la vaniglia finchè non si scaldano. In un pentolino, mischiate il tuorlo con lo zucchero, aggiungete la farina setacciata e mischiate. Versate il latte a filo, senza togliere il baccello di vaniglia (che toglierete, invece, solo al momento di riempire il guscio), e mischiare per far assorbire bene tutti gli ingredienti. Passare quindi il pentolino sul fuoco, e far cuocere la crema a fuoco medio finchè non arriva al bollore. Far raffreddare. Togliere il baccello di vaniglia dalla crema. Montare la panna e incorporarla. Aggiungere dei pezzetti di ananas, lasciandone altri da parte.


ASSEMBLARE:
Preparare la bagna regolandola a seconda dei propri gusti. Tagliare i pan di spagna ottenendo 4 dischi: una base andrà sotto, un'altra base andrà al centro, si terminerà con il disco di pan di spagna più gonfio (in modo da creare la famosa cupoletta tipica della mimosa), mentre l'altro disco superiore andrà tagliato a quadratini.
Bagnare ogni disco di pan di spagna e farcirlo con abbondante crema e qualche altro pezzettino di ananas. Assicurarsi di aver messo la stessa quantità di crema in ognuno dei due strati:


Ricoprire la torta con altra crema, e terminare con i quadrati di pan di spagna. Decorare con zucchero a velo e fiorellini.


7 commenti on "Torta Mimosa all'ananas (3 strati)"

Federica Simoni on 8 marzo 2015 14:39 ha detto...

O_O che spettacolo complimenti!!!

SABRINA RABBIA on 8 marzo 2015 15:57 ha detto...

E' SPETTACOLARE, TROPPO BRAVA!!!!BUON 8 MARZO, BACI SABRY

CONTROTUTTI on 8 marzo 2015 16:07 ha detto...

l'acqua frizzante?!?! wow che scoperta, buona festa della donna

Claudia Pane on 8 marzo 2015 20:45 ha detto...

Grazie ragazze, tanti auguri!

Sì, l'acqua frizzante dà un aiuto a montare e a far lievitare il pan di spagna! Prova :D

speedy70 on 9 marzo 2015 20:08 ha detto...

lkaudia, con questa mi stendi... 3 strati di goduria, che golosità, bravissima!!!!

Laura Carraro on 9 marzo 2015 22:59 ha detto...

Che meraviglia, non ho dubbi che le tue papille gustative abbiano urlato URRA' con una delizia simile, bravissima!!!
Baci

Claudia Pane on 10 marzo 2015 00:36 ha detto...

Grazie a entrambe, carinissime!!

Posta un commento